“Scarpe Scarlatte” di Antonio Grassi

scarpe scarlatte
Scarpe Scarlatte – 2018

Il primario di cardiologia dell’ospedale di Crema, il dottor Giuseppe Inama, riceve una misteriosa busta che contiene la raccolta di articoli giornalistici che denunciano la vulnerabilità degli strumenti sanitari di ultimissima generazione. Siamo nel 2013 e l’uso di apparecchi tecnologici ha invaso la medicina con “pacemaker, defribillatori, ICD, telecardiologia”; lo stesso dottor Inama esegue numerosi interventi in cui impianta nel petto dei pazienti questi sofisticati dispositivi, come ha fatto al signor Ferruccio Pianalti che però, muore appena uscito dall’ospedale dopo il controllo semestrale del suo ICD.

«Gli ingegneri avrebbero sostituito i medici. I cyborg gli umani. Lo deprimeva immaginare gli ospedali trasformati in officine specializzate della sostituzione di chip malmessi e nell’aggiornamento di software obsoleti. Lui avrebbe abbandonato la nave prima.»

Essendo Pianalti un trafficante di rifiuti tossici, la sua morte fa partire un’indagine della DIA di Milano, affidata al protagonista del libro, il poliziotto Daniele Segretari. L’idea della minaccia esterna proveniente da un computer di un hacker che possa aver inviato un segnale all’ICD di Pianalti, mandandolo al Creatore, si insinua fin da subito nell’investigazione arricchendo la trama e richiamando il lettore a riflettere su argomenti tanto attuali quanto preoccupanti come la sicurezza della privacy che arriva a intaccare la salute pubblica. La faccenda si complica, così come la lettura del romanzo, quando il tessuto narrativo, già bello articolato e accresciuto anche dalle cronache politiche e sociali dei giorni in cui avvengono i fatti, si incrocia con un discreto numero di personaggi ed eventi e si fa un po’ fatica a dirimere gli intrecci. Oltre alla vita interiore del poliziotto che vive una relazione difficile con la compagna Flavia – anche lei forse nasconde un mistero – si devono fare i conti con inganni, tradimenti, doppi giochi, vendette, trame politiche e sessuali, insomma viene fuori tutto il lato oscuro della vita di provincia, e tutta insieme.

«Le vendicatrici di Scarpe Scarlatte erano entrate nella sua intimità e in quella di Flavia. Carogne, non meritavano comprensione. Crema non era dolce come il nome lasciava intendere. L’indagine Pianalti gli aveva svelato l’altra faccia della città, le ombre, gli intrighi»

Ciò che dà il titolo al romanzo, Scarpe Scarlatte è un’asso-ciazione – anche questa ammantata di mistero – di donne che si fanno giustizia da loro per violenze e abusi subiti. Anche da queste l’investigatore avrà diverse sorprese.

 

C.A.SA. Edizioni – Pagine: 416 – Prezzo: 18,00€

VOTO: voto 3

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...