“Cose da fare prima dei 31 anni” di Verdiana Nobile

«Ho trent’anni, un mare di progetti e un oceano di paure.»

cosedafareprimadei31anni
Cose da fare prima dei 31 anni – 2018

È il giorno successivo al suo trentesimo compleanno e Lucilla, detta Lilla innesca un’indagine del suo animo a questo traguardo. Affrontare l’ingresso nell’età adulta, rappresentato dal compimento della “cifra tonda” e allo stesso tempo superare la delusione per una relazione finita, la sensazione di sentirsi a una svolta. Attuale e maturo il rapporto con sua madre, che l’ha cresciuta senza il supporto di un compagno e senza mai perdere la forza di fare da riferimento a sua figlia, a cui ha insegnato a essere indipendente proprio perché è stata amata. È a lei, sua madre che Lilla vorrebbe rivolgersi per farsi consolare in questo giorno triste, ma non può disturbarla nella sua seconda occasione di meritata felicità, quindi fa affidamento al passato, alla quiete e al ricordo di tempi rassicuranti in cui era bambina.

«Parliamo di tutto, ma le cose importanti le facciamo e basta, non abbiamo bisogno di dirle, perché sono troppo preziose per inquinarle con le parole.»

È anche il giorno successivo al matrimonio di sua madre, cui Lilla ha fatto da damigella nel bell’abito del colore del suo nome. Ma è anche il giorno successivo alla rottura del suo fidanzamento con Leo.

«Fino a poche ore prima, avevo un fidanzato apparentemente perfetto, una relazione apparentemente serena, un futuro apparentemente già segnato. Poi più niente.»

I mezzi per risalire la china sono sempre quelli: ritornare al passato, rievocare situazioni in cui si è avuto la maggiore conferma di essere amati, isolarsi dalla quotidianità, stare in silenzio e versare fiumi e fiumi di lacrime… Poi, rimestando nel passato, Lilla ritrova in un diario di quando aveva quindici anni, una lista di “cose da fare prima dei 30 anni”. Quell’elenco ora che è trentenne, con un lavoro da hostess e un appartamento di proprietà, ha il potere di scuoterla dal dolore che sta affrontando e ricominciare.

«Cosa voglio davvero? Me lo sono mai chiesta? A volte mi sembra di andare avanti su una strada che qualcun altro ha scelto per me, su cui sono capitata per caso, per sbaglio, e dalla quale non mi allontano solo per paura di dover ricominciare da capo.»

Grazie alla lista ritrovata Lilla decide di prenderla come occasione per crescere, per essere protagonista delle decisioni che riguardano la sua vita e capisce che la fase adulta deve necessariamente passare per la realizzazione dei punti elencati, che vanno dal tingersi i capelli di blu a sposare l’uomo perfetto.

Una lettura in forma diaristica che conferma ancora una volta quanto possa essere terapeutica la scrittura, lo sfogo che deriva dal mettere per iscritto le sensazioni che si avvertono, tanto più quando sono destabilizzanti e rattristanti. Un romanzo di formazione, di analisi psicologica della generazione attuale che pur avendo raggiunto il massimo della emancipazione, può ricadere nei soliti impasse che da sempre i giovani cuori devono affrontare.

Eretica Edizioni – Pagine: 186 – Prezzo 15.00€

 

VOTO: voto 4

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...