“Mario Vergine. Un uomo tutto casa e chiesa” di Giuseppe Velasco

mario vergine
Mario Vergine. Un uomo tutto casa e chiesa. – 2018

Mario, quarantadue anni, una moglie dittatrice, un figlio che lo inchioda alle sue responsabilità, un lavoro che detesta, un’esistenza piatta resa ancor più insopportabile dal suo carattere apatico, totalmente incapace di fare una scelta, una qualsiasi scelta. Il giorno in cui la sua azienda di punto in bianco lo licenzia, Mario pensa di poter finalmente dare una svolta alla sua vita, approfittando della insperata e improvvisa libertà, ha un’ottima scusa per continuare a lasciarsi vivere e poltrire come ha sempre fatto. Ma la realtà è ben diversa e il destino ha in serbo per lui una serie di cambiamenti radicali e di eventi che perfino a un indolente come lui, creeranno scompiglio, nel bene e nel male.

«E così alla fine mi cacciano davvero. Per una volta la scure si abbatte sul ramo secco, quello da tagliare: me. Non a causa dei miei ritardi puntuali, mi assicurano. E non c’entra la mia palese assenza di motivazione, mi tranquillizzano. Né il pressappochismo con cui porto a termine le mansioni assegnate – quando le porto a termine (…) Niente di tutto questo, mi giurano: non è per nessuno di questi motivi che il mio nome è nella lista dei novantuno. Ci sono finito semplicemente, sfortunatamente, quasi casualmente soltanto in base ai risultati di complicati algoritmi finanziari mirati alla riduzione dei costi aziendali.»

Di far parte di una riorganizzazione aziendale che prevede una riduzione di personale può capitare a molte persone, ma di incontrare lo stesso giorno del licenziamento sul trenino da pendolare preso per una volta in orario pomeridiano una bellissima donna, che sembra sapere molte cose e di sapere tutto di Mario è un episodio fortemente eccentrico e quanto mai provvidenziale. Soprattutto per il dettaglio che l’uomo, affascinato alla follia si innamora di lei, Maria, e si convince quasi subito che sia quella Maria, nientepopodimeno che la Madonna.

Da questo insolito connubio Mario-Maria nasce una esilarante relazione tra il platonico e il blasfemo in cui Mario inizia un lungo percorso alla scoperta del senso della sua vita, a riconsiderare quello che è stato il suo passato e a preoccuparsi di quale sarà il suo futuro, grazie agli incontri con Maria di cui non può più fare a meno e alle sue “doti” sovrannaturali.

«Camminare con Maria è come volare. Ci inoltriamo nella campagna. Sento i rumori della città dissolversi gradatamente nel fruscio dell’erba, nel vento, nel canto delle prime cicale che fanno cri-cri – ma già in primavera iniziano a rompere i coglioni? (…) Maria non parla più. Ogni tanto si volta verso me e sorride dolcemente. Io ricambio come posso. Non riesco a smettere di ammirare la sua bellezza… Maria resta la cosa più bella che ci sia.»

La routine di Mario, già messa a dura prova dall’aver perso il lavoro e aggravata dai sensi di colpa per avere una relazione con Maria, si complica ulteriormente a causa delle ingerenze familiari, della difficoltà nel trovare un nuovo impiego e della fine del suo matrimonio con Gilda che lo lascia rinfacciandogli di essere sempre distante e disinteressato a tutto. Mario dovrà quindi trovare il modo di fronteggiare tutti questi ostacoli e cambiamenti e capire se la libertà che ha sempre auspicato è proprio quello che desidera realmente.

Un romanzo che a suon di battute fulminanti denuncia uno stato esistenziale molto diffuso in questa nostra epoca, caratterizzato da un lavoro alienante che trasforma le persone in automi e distrugge le relazioni sociali oltre a far dimenticare i sogni che si avevano all’inizio. Un incontro con la Madonna o quel che sia nella mente di Mario, può rappresentare un’inconsueta via di fuga verso nuovi orizzonti.

Edito da Delos Digital – 150 pagine – prezzo e-book: 2.99€

VOTO: voto 4

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...