Paris, mon amour!

quel nome è amore La Rosa

Quel nome è amore di Luigi La Rosa

Chi ama Parigi non può rimanere indifferente a questo libro, a metà tra la narrativa sentimentale e la letteratura di viaggio. Perché di un viaggio si tratta, che inizia con i ripetuti spostamenti del protagonista-autore dall’Italia alla Ville Lumière, e si protrae nei suoi numerosi ritorni nella città cercando una scusa per tornare, un’occasione che sia anche la maniera di cercare un posto per una permanenza stabile e duratura. In questo romanzo la scusa che trova Luigi l’italien è quella di restituire un libro che ha visto perdere in metrò da un giovane bellissimo che vorrebbe rivedere.

Quel nome è amore è una storia nella storia, sullo stile dell’autore che, componendo itinerari che gli servono per scoprire dove lavora lo sconosciuto proprietario del libro che sta inseguendo da settimane, si imbatte grazie all’immaginazione (o chiamiamola “suggestione” che quei luoghi gli ingenerano), in sei personaggi del passato che hanno segnato e arricchito la vita artistica di Parigi, l’ambiente di Montparnasse da sempre culla di pittori, poeti e scrittori che tanta gloria hanno sortito nel primo Novecento, ma le cui biografie spesso sono sbiadite nell’oblio degli anni.

Un delicato e appassionato ritratto di questi grandi artisti protagonisti di ardori irrefrenabili e genio creatore che solo in una città come Parigi potevano trovare la loro massima espressione, la fama imperitura e amori tanto grandi quanto distruttivi talvolta rischiosi per la vita stessa. Vanno tutti nominati, senza togliere il gusto e la scoperta della lettura, perché sono personaggi enormi, alcuni vissuti all’ombra di personalità più note di loro, ciascuno meritevole di essere riportato alla ribalta della città delle luci.

Il primo amore è quello tra Raymond Radiguet autore di Le diable au corps (1923) e Jean Coteau, poeta e scrittore.

Segue la vita tumultuosa di Renée Vivien, poetessa americana definita Saffo 900 che ama Parigi tanto da decidere di morirvi, dopo un’appassionata storia con un’altra poetessa, Natalie Clifford Barney.

Poi c’è Carlos Casagemas, amico intimo di Pablo Picasso che, dopo averlo seguito a Parigi per dare inizio a una sfolgorante carriera di pittore, rimarrà il solo senza fama e morirà per un amore impossibile.

La più struggente è la storia di Simone Thiroux, inizialmente musa e amante di Amedeo Modigliani, ne rimarrà distrutta dal suo rifiuto di riconoscere il figlio che porta in grembo e dalla tubercolosi che egli stesso le infetterà.

Meno noto è il nome della scrittrice americana Djuna Barnes che trasporterà nel romanzo Il bosco della notte (1936) la sua passione amorosa con la compagna Thelma Wood.

L’ultima rievocazione è incentrata su Frédéric Bazille la cui promettente carriera di pittore verrà falciata dalla guerra franco-prussiana del 1870.

I luoghi che ispirano le rievocazioni e fanno riapparire gli spiriti degli artisti sono palazzi, vie, ristoranti, il cimitero di Pussy tutti testimoniati da fotografie inserite nel testo in modo che al lettore sembri di essere trasportato in quelle strade e respirare l’aria, umida di eterna pioggerellina, che ha trattenuto l’impronta del loro passaggio per Parigi.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

L’autore Luigi La Rosa siciliano trasferitosi a Parigi, si occupa di narrativa e editoria. Ha scritto per diverse case editrici descrivendo la capitale francese in tutte le declinazioni geografiche. Una guida per il Touring Club intitolata Guida verde di Parigi, e per l’editore ad est dell’equatore, un altro libro dall’invitante titolo: Solo a Parigi e non altrove.

Edizione: ad est dell’equatore – Pagine 180 – Prezzo 12,00€

VOTO: voto 5

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...