La compagnia delle anime finte di Wanda Marasco

Marasco copertina
Finalista al Premio Strega 2017

Recensione di Simona Vassetti

Il nuovo romanzo di Wanda Marasco è un viaggio nella memoria e nella Napoli del dopoguerra. La prosa musicale e struggente avvolge il lettore nella trama condotta da Rosa, voce narrante, che racconta di sua madre, Vincenzina, appena morta.
Attraverso i suoi ricordi rivive questa donna fragile e coraggiosa allo stesso tempo. L’autrice presenta una moltitudine di personaggi, un’umanità variegata di disgraziati, le “orche” del palazzo che vengono a rendere le condoglianze; e poi c’è il ricordo verso le persone che hanno lasciato un buon ricordo, come il maestro Nunziata, o la sua amica Annarella.
Attraverso la figura della mamma, diventata una donna dura e disincantata per la vita vissuta, Rosa racconterà di queste anime perse nel dolore, figure tragiche della sua giovinezza.
In questo romanzo la potente scrittura della Marasco risalta; in particolare l’autrice, utilizza il dialetto per rafforzare la descrizione di alcune scene, da renderle più intime e realistiche. Il risultato è sì un’opera corale, un allestimento teatrale con sullo sfondo una Napoli ancora depressa dal dopoguerra, ma risulta, in alcuni passaggi, angoscioso quasi disperato.
Ne La compagnia delle anime finte la Napoli di un tempo, è teatro di storie animate da persone che inventano l’arte di arrangiarsi, ricorrendo all’illegalità, se necessario. Uno spaccato dell’animo partenopeo condito talvolta da alcuni luoghi comuni, ma la prosa incantevole della Marasco si fa perdonare.

Ed. Neri Pozza- Pag. 124 – Prezzo 12€

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...